Dobbiamo continuare a difendere la Basilicata!

Sta per concludersi un avvincente capitolo di un cammino di riscatto per l’ambiente e la difesa del territorio della nostra amata Basilicata.

Ringrazio tutti, in particolar modo chi ci ha supportato e dato aiuto e suggerimenti, dalle Associazioni Ambientaliste fino ai singoli cittadini che, come me, sono innamorati della nostra terra.

Un enorme lavoro è stato fatto.

Abbiamo fermato le autorizzazioni per nuove estrazioni petrolifere sia a terra che in mare.

Abbiamo evitato che la Basilicata diventasse la “pattumiera d’Italia” fermando la costruzione di altri inceneritori.

Abbiamo investito invece sulle energie rinnovabili e raccolta differenziata che, oggi, è a livelli giudicati “impossibili” solo 2 anni fa.

Avevamo anche un sogno, realizzare il Parco del Vulture.

Oggi quel sogno è realtà e siamo solo agli inizi perchè attuando il nostro programma riusciremo a rilanciare l’intera area.

Per queste ragioni ho deciso di ricandidarmi.

Perchè oggi più che mai dobbiamo continuare a difendere la nostra terra.

Perchè non possiamo cedere la nostra sovranità e le nostre risorse diventando dei burattini diretti da Roma o addirittura da persone del Nord che, fino a 24 mesi fa, ci insultavano dicendo “terroni ladri e fannulloni” e oggi pretendono addirittura di farci la morale a casa nostra.

Io, a differenza di altri, sono una persona concreta, seria e coerente, quindi non faccio promesse sparando numeri a caso tipo 60.000 posti di lavoro (ovvero l’equivalente di addirittura 10 Multinazionali da 6.000 posti ciascuna) con slogan che ricordano molto quelli di “Cetto la Qualunque” nel celebre film in cui prometteva “un forestale per ogni albero”.

Io posso garantire solo una cosa: continuare a difendere realmente gli interessi dei cittadini lucani continuando nell’opera di far diventare la Basilicata sempre più verde innovativa.

E sono convinto che, collaborando come sempre insieme con impegno e dedizione, non si può far altro che andare avanti.

Dobbiamo quindi, oggi più che mai, continuare a difendere la Basilicata!

Francesco Pietrantuono