Multe fino a 30000 euro per i furbetti delle pale eoliche che mettono a rischio la sicurezza dei cittadini! Approvata la Legge

Oggi raggiungiamo un altro obiettivo che, come sempre, mira a rendere la nostra amata Basilicata sempre più sicura e amica dell’ambiente.

Sono state infatti adottate le disposizioni per il Libretto di Sicurezza degli impianti eolici.

I gestori degli impianti sono ora quindi obbligati alla corretta manutenzione per ridurre il rischio di incidenti.

Sono previste sanzioni fino a 30000 euro per chi non rispetterà la Legge.

La Giunta regionale infatti nella seduta del 25 Febbraio ha adottato (ai sensi dell’Art. 15 bis della Legge Regionale, n.8 introdotto dalla Legge Regionale 29 giugno 2018, n.11) il disciplinare del libretto di sicurezza degli impianti eolici per:

– il controllo e verifica degli impianti.

Il libretto di sicurezza di nuova istituzione sarà di tipo informatico e verrà implementato su un’apposita piattaforma sul sito web della Regione Basilicata, dovrà essere compilato ed aggiornato annualmente dal soggetto responsabile della conduzione e dell’esercizio dell’impianto eolico (per tutta la durata della vita utile a prescindere dal numero degli aerogeneratori e dalla potenza dello stesso) sulla scorta degli interventi di verifica e manutenzione effettuati, per non incorrere nell’applicazione di una sanzione pecuniaria amministrativa che, in ragione della relativa omissione, può arrivare fino a 30000 euro.

Abbiamo introdotto il Libretto di Sicurezza con lo scopo di indurre i soggetti responsabili dell’esercizio a dare conto degli interventi di manutenzione effettuati, nonché ad effettuare e registrare annualmente le verifiche tecnico funzionali di tutti gli aerogeneratori costituenti l’impianto eolico e consentirà di censire e verificare: 

– la costruzione;

– le condizioni;

– le modalità di esercizio e manutenzione;

di tutti gli impianti esistenti sul territorio regionale anche attraverso il controllo da parte dei Comuni sui relativi territori di competenza.

Tutto ciò al fine di ridurre il rischio di pericolosi incidenti causati da rotture accidentali di turbine eoliche (specie quelle di piccola taglia) sulle quali in molti non effettuavano con regolarità le necessarie verifiche di funzionalità e sicurezza e/o gli interventi di manutenzione.

Siamo gli unici in Italia ad aver fatto approvare norme così importanti per la sicurezza dei cittadini in quanto i gestori sono obbligati da subito ad un severo controllo.

Ricordo, infine, che per contrastare l’eolico selvaggio abbiamo, con la Legge Regionale 54/2015 e successive modifiche, adottato le norme per il corretto inserimento degli impianti nel territorio.

Per una Basilicata sempre più innovativa e rispettosa dell’ambiente collaborando tutti insieme quindi, con impegno e dedizione, non si può far altro che andare avanti!

Francesco Pietrantuono